Retail russo: le vendite nel 2021 tornano al livello pre-crisi

vendite in Russia famiglia russa sceglie prodotto di qualità

Retail russo: le vendite al dettaglio tornano ai numeri di prima della pandemia

Entro la fine dell’anno potrebbe avvenire una completa ripresa del commercio al dettaglio e un ritorno agli indicatori pre-crisi.

Alla fine del 2021 il fatturato del commercio al dettaglio nella Federazione Russa aumenterà dell’8% su base annua, raggiungendo circa $ 510 miliardi (37,65 trilioni di rubli al cambio della Banca centrale del 02.12.2021), un valore pari ai numeri del 2019, secondo lo studio di Deloitte.
Nel 2020, secondo gli analisti, il fatturato è diminuito del 6%, a $ 479 miliardi di rubli. (35,36 trilioni di rubli). Come previsto da Deloitte, l’indicatore continuerà a crescere ed entro il 2024 raggiungerà il livello del 2010-2011: circa $ 600 miliardi (44,3 trilioni di rubli al tasso di cambio attuale).

Secondo lo studio, quest’anno i russi hanno cambiato significativamente la loro opinione sullo stato dell’economia.

Nonostante la pandemia e l’aumento dei prezzi, il pessimismo della popolazione è sceso dal 77% al 61% e il numero di russi che hanno tagliato le spese è sceso dal 48% al 44%.

La quota di consumatori disposti ad aumentare la spesa è passata dall’8% al 12%, sottolineano gli analisti Deloitte.

Secondo le previsioni di Mikhail Burmistrov, direttore generale di Infoline-Analytics, entro la fine dell’anno il fatturato del commercio al dettaglio nella Federazione Russa crescerà di oltre il 15% e supererà i 39 trilioni di rubli. Pertanto, le vendite di prodotti non alimentari aumenteranno del 19,5%, attestandosi su 21,6 trilioni di rubli; quelle di prodotti alimentari aumenteranno di quasi l’11%, fino a 18,4 trilioni di rubli. Secondo Burmistrov il fatturato al dettaglio di generi alimentari a prezzi comparabili quest’anno potrebbe crescere del 2,1%, il che compenserà il calo dell’1,6% nel 2020.

qualità in Russia secondo i consumatori russi

Opinioni e previsioni degli esperti sulle vendite al dettaglio in Russia

Catene GDO e vendite nel settore alimentare

Il gruppo X5 (Pyaterochka, Perekrestok, Karusel) a gennaio-settembre ha aumentato le entrate del 10,1%, raggiungendo 1,59 trilioni di rubli, e le vendite comparabili (LfL) del 3,7% su base annua.
Le entrate di Magnit per lo stesso periodo sono aumentate del 14,5% fino a 1,27 trilioni di rubli e le vendite di LfL del 6% su base annua.
L’analista senior di Gazprombank, Marat Ibragimov, osserva che le grandi catene alimentari, a causa della pandemia, sono diventate le principali beneficiarie dei tagli alla spesa dei consumatori per l’intrattenimento e i viaggi. Secondo Ibragimov nel 2022, se le restrizioni sanitarie verranno allentate, sarà più difficile per tali società mostrare i precedenti tassi di crescita delle vendite senza accordi di fusione e acquisizione.

Secondo Mikhail Burmistrov, i tassi di crescita superiori al 60% nella vendita al dettaglio non alimentare sono causati da un aumento dei consumi e gli indicatori più alti sono mostrati da beni per la casa, abbigliamento e calzature, elettrodomestici ed elettronica.

Vendite del settore fashion

Gennady Levkin, direttore generale della catena di grandi magazzini Stockmann, afferma che le vendite di abbigliamento e calzature in termini monetari quest’anno cresceranno rispetto al 2020, ma è improbabile che raggiungano il livello di due anni fa. Il fattore principale è l’aumento dei prezzi. Secondo il signor Levkin, in media il prezzo dell’abbigliamento è aumentato di circa il 10% su base annua e questa tendenza continuerà, visti i crescenti costi di produzione nel settore.

Elettronica ed elettrodomestici

Il rappresentante dell’Associazione delle imprese commerciali e dei produttori di apparecchiature elettriche e informatiche (RATEK, include M.Video-Eldorado, DNS, ecc.) Anton Guskov afferma che, nonostante l’impatto negativo dell’inflazione sulla domanda, il mercato degli elettrodomestici e dell’elettronica rimane in crescita. Ma, aggiunge, ci sono più fattori che influenzano la crescita dei costi e oltre ai problemi globali legati alla logistica e alla mancanza di componenti, si aggiungono i costi locali, come l’aumento dell’aliquota della tassa ambientale.

Gioielli

Secondo le previsioni del direttore generale della gilda dei gioiellieri russi Eduard Utkin, le vendite di gioielli quest’anno cresceranno del 16,6-20,8%, fino a 280-290 miliardi di rubli, nei confronti dell’anno scorso, anche a causa dell’aumento dei prezzi e dell’aumento della domanda di gioielli premium. Si aspetta che il volume di mercato tornerà al livello del 2019 dopo essere diminuito del 30% nel 2020.

Mikhail Burmistrov prevede che il tasso di crescita del fatturato al dettaglio rallenterà gradualmente fino all’8% nel 2022 e al 6,5-7% nel 2023-2024.

Sanzioni frutta e verdura in Russia - OBICONS

Fonte: Kommersant

OFFERTA A TEMA!

Volete sapere quanti prodotti come il vostro vengono importati in Russia da tutti i paesi, inclusa l’Italia?

Report sull’import in Russia da tutto il mondo
negli ultimi 3 anni a soli €230 invece di €550!

Il report include questi dati:

  • Importazioni in Russia da tutti i paesi 2018 – prima metà 2021
  • Indicatori d’importazione per paese d’origine
  • Quote mercato d’importazione in Russia 2018-2021 in termini economici
  • Dati sulle importazioni dall’Italia*
  • I dati di questa breve indagine di mercato mostrano l’andamento delle importazioni in Russia, il trend negli ultimi 3 anni e vi permetteranno di capire se il mercato russo è potenzialmente strategico per il la vostra azienda.

    Proprio da questo report potrete partire per prendere una decisione sullo sviluppo del progetto d’internazionalizzazione verso la Russia! Affidiamoci a dati e numeri e scopriamo se esportare in Russia può essere la soluzione per il vostro business!

    Gli esperti OBICONS sono a vostra disposizione!

    * il report è basato sulle statistiche ufficiali dell’import per paese d’origine. Comprende i dati in dollari, peso o quantità unitarie per i tre anni dal 2018 a luglio 2021 per il codice doganale a cui appartiene il vostro prodotto, fino a 8 cifre.

    quanto importa la Russia

    Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!

    Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!

    Contattateci per approfondimenti: