Nel 2021 la Russia supererà la Svizzera nell’esportazione di cioccolato

  • Home
  • Blog
  • Nel 2021 la Russia supererà la Svizzera nell’esportazione di cioccolato
Produttore russo cioccolato e praline

È probabile che alla fine del 2021 i produttori russi supereranno i loro omologhi svizzeri in termini di esportazioni di cioccolato e confetteria

È questa la conclusione a cui sono giunti gli esperti dell’Associazione delle Imprese Dolciarie “ASKOND”. Gli esperti hanno elaborato la loro previsione sulla base della dinamica della crescita degli indicatori di esportazione. Pertanto, secondo i risultati del primo trimestre di quest’anno, l’export russo di cioccolato è aumentato del 18,6% in termini fisici e dell’11,8% in termini di valore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L’anno scorso, secondo gli aggregatori ITC Trade Map e UN Comtrade, la Russia si è classificata all’11° posto nella classifica mondiale degli esportatori di prodotti di cioccolato, con un volume pari a 295.700 tonnellate per un importo di 729,2 milioni di dollari. La Svizzera era al decimo posto con 109.800 tonnellate per un importo di 753 milioni di dollari (fate anche caso al rapporto peso totale / volume totale per rendervi conto dei prezzi medi dei prodotti esportati).

La Russia spedisce dolci in 94 paesi del mondo.

Il 48% dei prodotti viene importato nei mercati dell’Unione economica eurasiatica (EAEU) e il resto nei paesi più lontani, compresi i mercati del Medio Oriente, delle regioni dell’Estremo Oriente e dell’Unione europea, affermano gli esperti.

“Molti paesi stanno proteggendo i mercati interni, creando difficoltà per i produttori di dolciumi stranieri. Pertanto, un’ulteriore crescita dell’interesse per il cioccolato russo sarà difficile da garantire e supportare solo con le forze dell’industria. Per superare la Gran Bretagna, che è al nono posto nella classifica degli esportatori di prodotti di cioccolato con un risultato di 188.200 tonnellate per un valore di 1.005,9 milioni di dollari, è necessario unire gli sforzi dei produttori e ottenere un sostegno statale mirato”, ha detto Vyacheslav Lashmankin, direttore esecutivo di ASKOND.*

*L’Associazione delle imprese dell’industria dolciaria “ASKOND” è un’organizzazione senza scopo di lucro, l’unica a rappresentare gli interessi delle imprese dell’industria dolciaria presso le autorità statali in Russia.

Rossia cioccolata

Dati generici sull’economia russa

In precedenza, il 29 luglio, si è appreso che il prodotto interno lordo (PIL) della Russia nella prima metà del 2021 è cresciuto del 4,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Allo stesso tempo, il 27 luglio, il capo economista del Fondo monetario internazionale (FMI) Gita Gopinat ha affermato che la ripresa dell’economia russa dopo l’impatto della pandemia sta avvenendo più velocemente del previsto.
Il 29 giugno, il segretario stampa del presidente russo, Dmitry Peskov, ha affermato che attualmente c’è una dinamica positiva nell’economia in Russia: il paese sta iniziando a uscire dalla crisi.

Valutate i produttori Russi come possibili fornitori

Pochi imprenditori italiani considerano la Russia come paese da dove importare, ma il produttore russo potrebbe essere un partner strategico per il vostro business. L’economia russa è in costante crescita, di conseguenza la qualità dei suoi prodotti. Il rapporto qualità / prezzo è ottimo e la logistica è molto flessibile.

Fate una ricerca per capire se l’importazione dalla Russia può essere la soluzione per il vostro business!

Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!

Contattateci per approfondimenti:

whatsapp logo