I più popolari social media come canale di vendita in Russia

  • Home
  • Blog
  • I più popolari social media come canale di vendita in Russia
Social media in Russia popolari, in Russia vendere tramite social

Quali social media usano gli imprenditori russi per le vendite

Ecco i prodotti per i quali i social sono un canale di vendita efficace

La maggior parte dei rivenditori, secondo i risultati del sondaggio, vende attraverso i social network vestiti e scarpe (26,8%). Seguono col 19,8% i prodotti per la bellezza e la salute, col 18,1% articoli per bambini, 17,5% prodotti da regalo e gioielli, 11,5% articoli sportivi, 8,2% smartphone e attrezzature fotografiche e video, col 7,2% articoli per hobby, articoli musicali e libri, 6,8% prodotti per l’edilizia e la ristrutturazione, 6,4% mobili e articoli per la casa, 4,7% prodotti automobilistici e pezzi di ricambio; chiudono la classifica col 2,7% i prodotti alimentari e col 2,5%i fiori. L’1% degli intervistati utilizza i social media per vendere servizi.

I Social: dall’immagine aziendale alla vendita

Askar Rakhimberdiev, CEO di MoiSklad – un’azienda sviluppatrice di App per la gestione magazzino, CRM e vendite in cloud che ha eseguito la ricerca*, commenta:

“Oggi un russo su due, cioè 70 milioni di persone, è utente di social network. Di recente, la maggior parte degli esperti ha affermato che i social network non dovrebbero essere visti come uno strumento di vendita, attribuendo loro il più modesto ruolo di ‘supporto all’immagine aziendale’.
Tuttavia i servizi VK PAY e Instagram Shopping, lanciati di recente in Russia, sembrano dimostrare il contrario. Ora non serve più lasciare l’accogliente spazio del social network per acquistare il prodotto desiderato. I social network stanno sostituendo i siti web e i negozi online e stanno anche personalizzando la comunicazione con il cliente. La nostra ricerca ha dimostrato che per alcune categorie di beni, come abbigliamento e calzature, articoli per la casa e articoli sportivi, i social media sono la piattaforma ideale”.

Non è difficile prevedere che la quota delle vendite tramite Instagram e VKontakte aumenterà man mano che i sistemi di pagamento miglioreranno e cresceranno i servizi aggiuntivi. La gamma di prodotti si espanderà, e sarà possibile che alcuni imprenditori e acquirenti preferiranno i social network ai marketplace.

I social network hanno le loro specificità: è necessario investire nei contenuti ed è importante farlo costantemente per sviluppare, migliorare, seguire le tendenze: questo richiede investimenti non sempre accessibili per il microbusiness; tuttavia, attirare un cliente alla propria pagina social è più economico e facile rispetto a un sito web.

Vendere online in Russia

Quali social usano gli imprenditori russi per le vendite?

Gli imprenditori hanno raccontato (indicando più opzioni) in quali social network e piattaforme analoghe promuovono la loro attività: Instagram è al primo posto, il 44,2% degli intervistati lo usano come social principale; segue VKontakte (42,3%); il terzo per popolarità tra i rivenditori è Facebook (30,3%), seguito da Odnoklassniki (18,2%), Telegram (16,9%), TikTok (11,8%), Twitter (6,8%) e Pinterest (4,5%).
La maggior parte dei partecipanti al sondaggio ritiene necessario avere un proprio sito web da affiancare ai social per le vendite (68,7%). Il 18,3% degli intervistati sono sicuri che nel 2021 i social network da soli siano più che sufficienti, mentre il 13% ha affermato che il sito Web è un canale di comunicazione fondamentale.

Scomodità e principali problematiche dei social per le vendite e business

Come principale svantaggio dei social network, gli imprenditori segnalano la necessità di creare e aggiornare regolarmente i contenuti; molti si lamentano che nei social è scomodo ricevere ed elaborare gli ordini. Alcuni hanno affermato che i social network sono attualmente solo una delle opzioni pubblicitarie e che esistono strumenti più efficaci.
Molti tra i partecipanti al sondaggio hanno specificato che mantenere i social network è troppo dispendioso in termini di risorse e che SMM non fornisce una garanzia di alta efficienza al 100%. Gli intervistati, tra le carenze dei social, hanno evidenziato un alto rischio di perdita di reputazione a causa di commenti errati o di scelta sbagliata per l’argomento di un post. Gli imprenditori notano anche quanto sia difficile trovare dei validi professionisti del SMM. Solo il 4,5% ha risposto di non notare problemi nelle vendite tramite social media.

Budget pubblicitario per la promozione tramite social in Russia

Il 38,8% degli intervistati spende non più di 60 Euro al mese in pubblicità sui social network, il 24,3% da 60 a 180 Euro, l’8,2% da 180 a 580 Euro, il 2,7% da 580 a 1.160 Euro e l’1,4% oltre i 1160 euro. Un quarto degli intervistati (24,5%) ha risposto di non spendere denaro in pubblicità.

* allo studio, programmato in concomitanza con il lancio del servizio Instagram Shopping in Russia, hanno preso parte 1.617 rappresentanti di PMI di tutte le regioni della Russia.

vendere online on russia tramite social network

Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!

Contattateci per approfondimenti: