Le vendite di condizionatori d’aria sono fortemente aumentate in Russia

  • Home
  • Blog
  • Le vendite di condizionatori d’aria sono fortemente aumentate in Russia
acquisto di Condizionatori d’aria in Russia

La domanda di aria condizionata in Russia è in costante crescita

Le vendite di condizionatori d’aria, ventilatori e altre apparecchiature HVAC dall’8 al 15 giugno 2021 sono aumentate in modo significativo rispetto alla stessa settimana del 2019. Lo hanno riferito i rappresentanti di diversi grandi negozi online e offline.

Nella seconda settimana di giugno il gruppo M.Video – Eldorado, il più grande venditore russo di elettronica ed elettrodomestici, ha venduto oltre il 30% in più di sistemi di condizionamento e ventilatori rispetto al 2019. Gli acquirenti di Citilink, secondo il suo direttore d’acquisti Oleg Pchelnikov, dall’8 al 15 giugno hanno acquistato il doppio dei condizionatori portatili rispetto allo scorso anno.

La domanda di attrezzature climatiche è cresciuta anche su Yandex.Market, come affermato da un rappresentante dell’azienda: del 60% per i condizionatori d’aria e del 40% per i ventilatori. Anche un rappresentante del marketplace goods.ru ha riferito di un aumento delle vendite di condizionatori e ventilatori. Secondo lui, la domanda di queste merci dall’8 al 15 giugno è aumentata in media di tre volte.

Da metà giugno in poi, le vendite di condizionatori mobili sono cresciute di 14 volte rispetto all’inizio del mese, quelle di ventilatori di 8 volte e quelle di sistemi split di 15 volte.

Questa impennata della domanda di condizionatori e ventilatori è in parte dovuta al fatto che, da metà giugno, la temperatura media in Russia è stata di 7-10 gradi al di sopra dei valori usuali.
Inoltre, secondo gli esperti, le vendite di apparecchiature per il controllo del clima sono influenzate anche dal ritorno degli impiegati al lavoro a distanza a causa delle maggiori misure di sicurezza epidemiologica.

Gli esperti hanno confrontato le vendite di attrezzature dal 1 al 10 luglio nel 2020 e nel 2021

A causa del caldo anomalo il costo dei condizionatori d’aria in Russia è aumentato in media del 25%; a Mosca, addirittura del 70% rispetto allo scorso anno.
Secondo lo studio, lo scontrino medio in Russia per un condizionatore o un sistema split ammonta oggi a 24.100 rubli (280 Euro), il 25% in più rispetto all’anno precedente. Il volume delle vendite di questi apparecchi su base annuale è aumentato del 21% e del 51% rispetto a maggio. A Mosca lo scontrino medio ha raggiunto i 30.500 rubli (345 Euro), il 66% in più rispetto al 2020. Il volume delle vendite nella capitale è aumentato del 43% su base annua e del 61% rispetto a maggio.

In media in Russia la domanda per l’installazione di condizionatori d’aria a giugno 2021 è triplicata rispetto a giugno 2020.

A causa delle temperature anomale registrate in Russia a giugno, nella regione di Mosca, è stato introdotto il livello “arancione” di allerta meteorologica. L’aria nella capitale ha raggiunto una temperatura di 32,7°C, battendo il record risalente a 85 anni fa.

Il mercato dei condizionatori in Russia sta crescendo in maniera molto significativa.

Ovviamente la domanda è stagionale: il top delle vendite si colloca fra giugno e luglio, ma il periodo attivo delle vendite comincia in aprile.
La leadership nelle vendite appartiene ai brand cinesi, che occupano la nicchia dei prodotti di fascia economica.
Secondo gli ultimi dati, i russi preferiscono i sistemi split con inverter; i clienti spesso considerano questo tipo di tecnologia un “investimento a lungo termine” nel comfort domestico, motivo per cui le vendite nei segmenti di fascia alta stanno crescendo più attivamente.

I principali esperti nelle vendite di apparecchiature HVAC ritengono il mercato della climatizzazione in Russia uno dei più promettenti in tutto il mondo, specialmente considerando il caldo anomalo degli ultimi anni a Mosca e San Pietroburgo e il livello estremamente basso di saturazione del mercato domestico della climatizzazione.

richiesta per Condizionatori d’aria in Russia

Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!

Contattateci per approfondimenti: