Società di consulenza in Russia: i leader del settore Deloitte, McKinsey e Accenture parlano della situazione

  • Home
  • Aziende russe
  • Società di consulenza in Russia: i leader del settore Deloitte, McKinsey e Accenture parlano della situazione
società di consulenza estere in Russia consulenti big 4 in Russia abbandonano il mercato

Le divisioni di Deloitte, McKinsey e Accenture hanno parlato delle difficoltà dopo l’uscita dalle reti internazionali

Le divisioni delle società di consulenza in Russia, dopo aver interrotto i legami con le reti internazionali, hanno dovuto affrontare perdite del personale e la disconnessione dai sistemi. Hanno parlato di questo i rappresentanti di Deloitte, McKinsey e Accenture, durante la conferenza di Kommersant “Prospettive di consulenza in Russia: cosa cambierà per il mercato e per il cliente?”.
Schneider Group, che prosegue la sua attività in Russia, ha annunciato il ritiro dal mercato di un terzo dei clienti occidentali.

La divisione russa di McKinsey può utilizzare il marchio dell’azienda internazionale fino ad agosto, ma sta già utilizzando il nome di una delle sue entità legali, «Центр управленческих практик» (“Centro delle pratiche gestionali”)

La società sta ancora scegliendo un nuovo nome, ha affermato il socio amministratore Yakov Sergienko. Secondo lui, nella prima fase della separazione dalla rete internazionale, il compito principale era quello di trattenere i dipendenti in Russia.

“Abbiamo creato tutti i prerequisiti affinché le persone siano libere di scegliere qualsiasi luogo di lavoro all’estero, ed è tipico di questo segmento di consulenza che un gran numero di collaboratori abbia scelto di lavorare all’estero…”, ha affermato Sergienko.

Secondo lui, dopo la separazione la sede russa di McKinsey ha ottenuto maggiore libertà e può interagire in modo più flessibile con i clienti.

«Деловые решения и технологии» “Business Solutions and Technologies” (l’ex divisione di Deloitte) ha riferito che finora riescono a mantenere la maggior parte dei collaboratori.

Il Senior Managing Partner Igor Tokarev prevede che il 10-15% dei dipendenti russi si sposterà in altre divisioni di Deloitte.

Business Solutions and Technologies continua a lavorare con i clienti con i quali sono stati firmati contratti mentre lavoravano con il marchio internazionale.

“Certo, ci sono alcuni cambiamenti. Alcune delle nostre aziende clienti hanno dichiarato la loro uscita dal mercato e non potremo continuare a collaborare con loro. Alcuni si sono rivelati sensibili al marchio, ma sono una minoranza. Fondamentalmente i più grandi clienti russi, che giocano da molto tempo, continuano ad aver bisogno dei servizi di base che forniamo”, affermano i vertici.

La ex divisione russa di Accenture si chiama temporaneamente «АксТим» “AxTeam”, ma continua a lavorare sul rebranding, ha affermato il CEO Vartan Dilanyan.

Secondo lui, il “divorzio” con la rete internazionale è stato velocissimo. “Abbiamo trovato facilmente un accordo ma la pressione, ovviamente, era molto forte… Il 12 aprile, Giornata della cosmonautica, siamo stati “lanciati”: siamo stati completamente tagliati fuori da tutti i sistemi. Una grande azienda lavora con i clienti e tutti i suoi sistemi smettono improvvisamente di funzionare”, ha affermato Dilanyan.
Secondo lui, l’azienda è riuscita a mantenere la gestibilità e a trovare sostituti per tutti i sistemi.

“Il Gruppo Schneider continua a lavorare in Russia” ha affermato Ulf Schneider, presidente e fondatore della società di consulenza

Il 90% dei clienti dell’azienda sono società occidentali. Secondo Schneider, un terzo dei clienti dei paesi occidentali ha preso la decisione finale di lasciare la Russia, un terzo di restare e continuare l’attività. “Un altro terzo sta cercando di trovare un equilibrio. Da un lato, per annunciare pubblicamente qualcosa, dall’altro, per mantenere l’opportunità di continuare a lavorare il più possibile silenziosamente”, ha concluso Schneider.

Dopo l’inizio dell’operazione militare russa in Ucraina, le più grandi società internazionali di consulenza e auditing hanno annunciato il ritiro dal mercato russo. O meglio, hanno preso la decisione di separare le loro unità russe

società di consulenza estere in Russia ssia

Fonti: Kommersant

Anche in una situazione geopolitica instabile bisogna sapersi orientare e muovere per aumentare vendite ed export.

Servizi OBICONS collegati:

Chiamateci per approfondimenti.

Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!