Export: i primi 4 step da seguire per vendere all’estero

  • Home
  • Blog
  • Export: i primi 4 step da seguire per vendere all’estero
Export prodotto servizio in Russia. Da dove cominciare? - OBICONS

Export – i primi 4 step da seguire per vendere all’estero: da dove cominciare

Molti di voi conoscono già l’argomento o ne hanno perlomeno un’idea, noi cercheremo di trattarlo un po’ più in profondità: in cosa consistono export e import? Quali operazioni sono richieste per la vendita del vostro prodotto a un cliente estero, dall’idea iniziale di esportare fino al vostro prodotto nelle mani di un cliente reale?
Nel nostro articolo La vostra azienda è pronta per l’Export? 5 Domande da porsi abbiamo cercato di capire se la vostra azienda è pronta per l’espansione sui mercati internazionali. Abbiamo risposto “Sì” a tutte le domande? Bene, passiamo al prossimo step.

Allora, cosa dovete fare per vendere all’estero e far sì che la vostra azienda diventi internazionale? Ecco da dove iniziare:

1. Stabilite un obiettivo.

Vi sembra un cliché da motivatori? No! Lo scopo, la meta – chiamatelo come volete – è ciò che dovete definire e stamparvi nella testa.
Analizzate bene e con obiettività il vostro prodotto o servizio, la situazione interna della vostra azienda e decidete per voi se volete espandere il vostro business, se siete pronti a una nuova sfida. Se dentro di voi la risposta è: “Sono pronto ad esportare”, allora GO!
È importante avere un obiettivo. Non un sogno o un desiderio: l’obiettivo è il livello successivo. Quando il vostro sogno passa al livello “lo farò e avrò successo”, allora siete pronti ad agire e i piccoli problemi non vi fermeranno.

2. Analizzate il mercato.

Prima di tutto bisogna fare almeno una breve analisi del mercato (o dei mercati) di vostro interesse e scegliere su quale Paese o Paesi concentrarvi.
Il tema dell’analisi di mercato è ampio e richiede un’articolo a parte. Qui ci limiteremo a dirvi che la potete fare, non è un ostacolo. A nostro parere chiunque può realizzare una breve analisi del mercato, sapendo quali informazioni e risposte bisogna cercare e dove. Ovviamente più dettagliata sarà l’analisi, più mirato sarà il piano che potrete creare e più chiari saranno il budget da investire e il periodo di ritorno degli investimenti. Se non potete farlo voi, per il mercato russo ci sono i nostri esperti OBICONS a vostra disposizione (pacchetto servizi “Esplorazione”), o diverse altre aziende che possono occuparsene al vostro posto, come ad esempio i nostri colleghi di settore, 52 Zone con cui collaboriamo spesso.

3. Costruite un piano.

Chiamiamolo piano, non strategia. Psicologicamente un piano sembra più facile da realizzare :). E sì, il piano va scritto dopo l’analisi. Questo perché l’analisi del mercato deve farvi comprendere come si vende il vostro prodotto e a quale prezzo, chi sono i clienti, chi sono i concorrenti principali e come agiscono. Il piano deve includere le attività commerciali e quelle di marketing per far sapere ai vostri potenziali clienti esteri che la vostra azienda esiste, lavora bene e ha un ottimo prodotto.

Quindi, partendo dall’analisi, potete scrivere un piano che includa:
• Obiettivo
• Azione: cosa fare per vendere all’estero, step by step
• Responsabile: una persona che gestisca ogni azione
• Periodo (termine, deadline): inizio e fine dell’attività devono essere stabiliti
• Costi: budget previsto per ogni azione

Stimando anche approssimativamente i costi, saprete quanto dovrete investire nel portare il vostro prodotto in un altro Paese; saprete inoltre quanto dovete vendere per rientrare al più presto di questo investimento.

4. Attuate il piano

Preparate gli strumenti necessari e le attività commerciali e di marketing. Ci sono varie strategie e tantissimi strumenti che si possono sfruttare per farvi conoscere nel mondo.
In seguito parleremo approfonditamente anche di questo, ma al momento ci interessa il senso di tutto ciò: come trovo i clienti e in che modo gli presento me e il mio prodotto (partecipo alle fiere, faccio un database dei clienti potenziali e gli mando le offerte, investo nella promozione online SEO nel Paese etc.)? Pensiamo che troverete il vostro modo.

Vendere all'estero - OBICONS

Riassumendo, i primi 4 step verso l’internazionalizzazione del vostro business sono:

1. Stabilire un obiettivo
2. Analizzare il mercato
3. Creare un piano (strategia)
4. Attuare il piano.

Dopo aver letto questo, probabilmente direte a voi stessi che non c’è niente di nuovo. Sì, sono cose ovvie e chiare per tutti e per nulla difficili da realizzare. Ma da un altro punto di vista questo articolo è poco utile alle aziende che esportano o stanno già facendo passi verso l’espansione all’estero.

Noi di OBICONS ci rivolgiamo ai creatori di un ottimo prodotto che può avere successo nel mondo, a coloro che meritano di avere grandi profitti a livello internazionale, ma non agiscono perché non sanno da dove cominciare. Vi vogliamo incoraggiare:

Tutto è possibile!
Bisogna solo passare dal famoso “I have a dream!” a “Ho un obiettivo!” (concreto, ben definito, misurabile)

Andare all'estero_ internazionalizzazione del business - OBICONS

Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!

Lascia una risposta

whatsapp logo