Assumere personale italiano e lavorare in Russia con un permesso di soggiorno senza scadenza

  • Home
  • Blog
  • Assumere personale italiano e lavorare in Russia con un permesso di soggiorno senza scadenza
Assumere il personale straniero il Russia permesso di lavoro OBICONS

In Russia i professionisti stranieri e i loro familiari potranno ricevere un permesso di soggiorno illimitato

Per essere assunti in Russia ci sono 2 procedure:
1. Ottenere un permesso di lavoro “normale”, una procedura burocraticamente complicata. Per le aziende sono previste quote di personale straniero.
2. Ottenere un permesso di lavoro come “Specialista di alta qualifica”: per avere questo status occorrono un paio di settimane e il cittadino estero avrà un visto di lavoro valido per 3 anni e la possibilità di essere legalmente assunto in Russia. L’unico limite per l’applicazione di questa procedura è che l’azienda che assume tale specialista straniero deve garantirgli uno stipendio minimo lordo di 250.000 Rubli (ca. 2.750 Euro).
Questa formula è molto comoda per i dirigenti italiani che partecipano alle attività delle loro imprese in Russia, oppure per ingegneri, manager e altri impiegati che gestiscono progetti in Russia.

Il ministero dell’Economia apporterà modifiche all’attuale regime per attirare in Russia personale straniero altamente qualificato

Il Ministero dell’Economia ha preparato un disegno di legge sul miglioramento del processo di attrazione di specialisti stranieri altamente qualificati nella Federazione Russa (questo status, abbreviato in russo come ВКС – si legge VKS – di solito viene concesso agli espatriati dipendenti di società internazionali).

In particolare, tali dipendenti e i loro familiari avranno la possibilità di ottenere un permesso di soggiorno illimitato. Allo stesso tempo, i guadagni mensili minimi per il riconoscimento di un dipendente altamente qualificato aumenteranno da 167 mila a 250 mila rubli.

La modifica al permesso di soggiorno a tempo indeterminato fornirà agli espatriati per lavoro gli stessi diritti degli stranieri “ordinari”, che possono riceverlo già dal 2019. L’aumento del salario minimo potrà aumentare leggermente il carico fiscale sui datori di lavoro che assumono stranieri.

Il Ministero riferisce che lo scopo del disegno di legge è “attrarre gli specialisti più richiesti, qualificati e di valore per l’economia russa, nonché creare condizioni favorevoli affinché possano soggiornare e lavorare nel nostro Paese”.

Il disegno di legge prevede la concessione del diritto di permesso di soggiorno illimitato per gli Specialisti di Alta qualifica e per i loro familiari senza il vincolo, attualmente vigente, al periodo di validità del contratto di lavoro

Verrà rilasciato un permesso di soggiorno a tempo indeterminato a coloro che hanno già un permesso di almeno tre anni e che durante questo periodo hanno lavorato in Russia con un datore di lavoro che trattiene l’imposta sul reddito delle persone fisiche dallo stipendio. Di per sé, l’ottenimento di un tale permesso di soggiorno eliminerà la necessità di un permesso di lavoro. È stata inoltre semplificata la procedura documentaria per il rilascio di tali permessi di lavoro a coloro per i quali rimangono obbligatori.

Contemporaneamente alle misure di semplificazione, viene proposto un inasprimento: un aumento del salario minimo, che consente ai dipendenti di essere classificati come “altamente qualificati”, da 167 mila a 250 mila rubli al mese. Nel caso in cui vengano rilevate violazioni nella ritenuta dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, il datore di lavoro viene privato per due anni della possibilità di assumere dipendenti stranieri altamente qualificati.

Secondo il Ministero dell’Interno nel 2020 sono stati rilasciati 62.700 permessi di lavoro: un numero, nell’anno del Covid, quasi dimezzato rispetto al 2019. Di questi, 20.500 sono andati a specialisti altamente qualificati (nel 2019 erano stati 34.300).
Secondo il Servizio Fiscale Federale, per il 2018 (i dati più recenti non sono noti) il reddito medio di tali specialisti ha superato i 600 mila rubli al mese. Sulla base di ciò, possiamo concludere che l’aumento del salario minimo non è un problema significativo.

Se avete bisogno di assumere i vostri dipendenti in Russia, saremo felici di aiutarvi.
Per maggiori dettagli consultate la nostra pagina: Gestione HR, permessi e sicurezza al lavoro

Chiamateci per approfondimenti.
Gli esperti OBICONS sono a vostra disposizione!

Reparto Risorse Umane in Russia: assunzione personale, documenti

Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!

whatsapp logo