Nuove regole per l’etichettatura di vini e altri alcolici in Russia

  • Home
  • Blog
  • Nuove regole per l’etichettatura di vini e altri alcolici in Russia
Vino Russia export - OBICONS

Etichettatura di vini e altri alcolici con contrassegni speciali federali dal 01/01/2020

In Russia tutte le bevande alcoliche, sia prodotte nel Paese che importate, sono ora soggette a etichettatura obbligatoria con contrassegni speciali federali; la legge federale è stata adottata alla fine di dicembre.

In precedenza, i contrassegni venivano applicati solo alle bevande alcoliche prodotte nella Federazione Russa, ad eccezione di quelle esportate. Tali contrassegni possono essere acquistati presso il Servizio federale sulla regolamentazione del mercato degli alcolici (Rosalkogolregulirovanie). Gli alcolici importati erano invece contrassegnati da bolli di accisa, acquistabili presso le autorità doganali.

Il 1° gennaio 2021 è avvenuta l’unificazione dei bolli ed è cessato l’uso delle accise.

Rosalkogolregulirovanie svolgerà le funzioni di emissione di bolli speciali e di controllo sul loro utilizzo, mentre le autorità doganali verificheranno l’etichettatura dei prodotti alcolici al momento della loro dichiarazione e dell’esecuzione di altre procedure doganali.

Le autorità doganali potranno tuttavia emettere ancora bolli di accisa per gli alcolici importati fino al 31 marzo 2021 per le domande accettate prima del 31 dicembre 2020.

Allo stesso tempo, l’importazione nella Federazione Russa di bevande alcoliche contrassegnate da bolli di accisa è consentita fino al 31 dicembre 2021 compreso. La vendita di alcolici contrassegnati da bolli di accisa è possibile prima della data di scadenza del prodotto.

Vuoi ricevere la Newsletter OBICONS? Iscriviti!

Lascia una risposta

whatsapp logo